Sognando ponti

Sponde miranti,
corpi migranti
sognano ponti.
Tra odio e paura
si ergon le mura.

Ponte alla Carraia - Firenze Photo: Francesco Giannotti
Ponte alla Carraia – Firenze
Photo: Francesco Giannotti
Ponte Vecchio - Firenze Photo: Francesco Giannotti
Ponte Vecchio – Firenze
Photo: Francesco Giannotti

Paco

De Lucia

Entre Dos Aguas

Hanno scritto su questo post:

?
Profonda e di attualità… breve e incisiva! La foto di Francesco è sublime!

?
che foto bella:) sembra un muro di specchi ellittici in cui infilarsi!

?…mi piacciono tutte e due le foto che hai realizzato. Sono delle vere opere d’arte i tuoi scatti.

Annunci

Pubblicato da

delegointe

Architetto in modo non continuativo

26 pensieri riguardo “Sognando ponti”

        1. Se fossi stato una donna avrei avuto molti più follower. Spero di non averti deluso. Ahahahah!
          Si, mi piace fotografare, anche se ho ripreso da poco con questo mio hobby e fotografo molto meno di quanto potrei fare. La conoscenza tecnica devo ammettere che ce l’ho, di pratica un po’ meno e l’attrezzatura non è di quelle migliori (per cause economiche).
          Sull’occhio non ti posso dire niente, perchè sarei imparziale, a parte che sono un po’ miope e un po’ daltonico. 🙂

          Liked by 1 persona

          1. Cioè siccome che io un poco di follower li ho, mi hai appena dato della donna! Buauaua L’attrezzatura lo sai meglio di me, aiuta in certe situazioni limite, ma se c’è una buona luce, il tempo giusto per impostare e pensare bene la foto, e le conoscenze, non c’è bisogno di molto altro 😉

            Liked by 1 persona

            1. Non pensavo a questo, però la parrucca fucsia è un tentativo di istigazione. So che l’attrezzatura non è indispensabile, infatti molte foto che ho postato qualche tempo fa le ho fatte con una compatta, magari un po’ ritoccate in postproduzione. Potendo scegliere è meglio avere un’attrezzatura migliore.

              Liked by 1 persona

              1. Sicuramente! Io sono passato da una Sony Dsc f717 a una Nikon d600… e sicuramente ho visto un grande salto di pulizia e capacità di reggere iso elevati anche se li uso rarissimamente. Però l’occhio è l’occhio ☺ e tu ne hai in abbondanza!

                Liked by 1 persona

                1. Sono veramente lusingato e pensare che da settembre ho cominciato a pubblicare le mie foto, prima me ne vergognavo. Dopo questa estate che ho usato liberamente la mia reflex, erano circa 15 anni che non la usavo più (ne avevo una analogica, ma poi si era rotta e ho abbandonato tutto per anni, ma le conoscenze tecniche sono rimaste a parte qualche aggiornamento). Stranamente le foto che pubblico, mi ispirano anche dei versi, qualcuno le definisce poesie, ma io non mi permetto. L’occhio se non ce l’hai un po’ si costruisce. Certo che se uno è un talento naturale è un’altra cosa. Non è il caso mio.

                  Liked by 1 persona

        1. Anche a me piace di più la prima, è più sobria (non nel senso di Monti), più simmetrica, leggera, lineare. Questo però dipende dal ponte che è più semplice, mentre ponte vecchio è più pesante e gli sporti lo rendono asimmetrico e con un forte “impatto ambientale”, ma essendo unico al mondo va bene così. Poi bisogna tenere conto della composizione (e quella è opera mia ahahah), inoltre ho usato dei filtri ND per fare in modo che l’acqua fosse più sfumata e di conseguenza anche il riflesso sembra più spalmato. Non avevo neanche il cavalletto e mi sono arrangiato con il muretto. Grazie ancora per i complimenti. Se riuscirò a fare progressi con il ritratto, sappi che hai un’opzione per fartene fare uno. 😉

          Liked by 1 persona

    1. Non c’è bisogno di ringraziarmi. Io visito il tuo e altri blog (non tanti perchè sono pigro, mi comporto allo stesso modo anche con le telefonate agli amici) in alcuni blog non lascio né “mi piace” e né commenti, perchè non mi ispirano. Non riesco a essere falso. A volte mi vengono anche dei commenti negativi e mi trattengo. Qualche anno fa non l’avrei fatto. A volte anche sul tuo non mi soddisfano tutti i post, ma mi sei simpatica e ci passo sopra. 🙂
      Grazie per definire opere d’arte le mie foto, ma io penso che sia un’esagerazione, forse perché sono esigente o perchè guardo sempre ai maestri che sono irraggiungibili. In bocca al lupo per il nuovo blog.

      Liked by 1 persona

      1. Se c’è qualche mia foto che non ti soddisfa , se hai voglia puoi scrivermi privatamente su la mia mail bukurie546@gmail.com
        Come fotografa di strada , non ho il pass per le foto street perché la strada è un punto d’incontro per tutti e le foto le faccio con il cuore . Il pass serve quando bisogna fotografare i Vip , politici ma fotografare la vita reale e le persone normali è una missione umanitaria , almeno per me è così .a presto 😉 Una mia amica mi ha definito “paparazzo dei poveri ” .Nel mio archivio ho tante foto che non posso pubblicare , ma le mie figlie le pubblicheranno dopo la mia morte.Le conservo in un cassetto per ora .Non ho pubblicato le foto più belle che ho realizzato per via delle complicanze .a presto -.-

        Mi piace

        1. Mi sono spiegato male. Intendevo dire che se una foto non mi piace basta non mettere mi piace. Sulla fotografia di strada ho invece un punto di vista che non è solo il mio. Io quelle poche volte che fotografo delle persone per strada e nella foto si vede anche il volto, chiedo se posso fotografare. A me darebbe fastidio ad esempio apparire in una foto pubblica senza essere stato avvertito. Questo però è un discorso a parte che non c’entra niente con quello che dicevo prima. Ne parlo qui perchè non credo che sia un argomento privato. Per scriverti in privato mi devo preparara un argomento, poi mi interroghi. 🙂
          Dì la verità, ti piacerebbe essere come Vivian Meyer?

          Liked by 1 persona

          1. Ho visto le foto della tata Vivian Meyer , e anche io in passato ho fatto la babysitter 😀 , ora sono sposata e con prole .Penso che ognuno di noi è inimitabile , io ho il mio occhio e Vivian aveva i suoi e lei ha documentato in modo straordinario le persone della strada e dei parchi giochi dove portava i spasso i piccoli .Vivian fotografava anche tanti bambini e in questi tempi per via delle leggi assurdi non si può a meno che ti diano il consenso .Però sono fortunata perché ho 2 bambine in tenera eta e loro sono le mie modelle .Io ho fotografato volti di persone in modo spontaneo perché se prima di fare uno scatto devo chiedere il permesso io ci rinuncio perché la foto perde la magia della spontaneità del attimo .Io sono carpe diem da sempre 😉

            Mi piace

                1. Era anche un po’ fuori di testa e senza amici. Ho visto anche il documentario realizzato dalla persona che ha acquistato tutte le sue valige con le foto e intervistava tutti i datori di lavoro, i bambini che erano stati accuditi e le persone che l’avevano conosciuta. Era una persona molto riservata e l’unica cosa alla quale teneva erano le sue foto, le quali però non mostrava a nessuno e tuttte le volte che cambiava lavoro si portava indietro tanti pacchi che le contenevano.

                  Liked by 1 persona

Replica a questo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...