Pestar non duole

Per un miglior godimento del post, premi il tasto play e attacca la musica

Bruco molesto
Photo: F. Giannotti

Basilico profumato
piantato per il pesto.
Nessuno te l’ha chiesto
eppure l’hai mangiato.

Accortomi ben presto
del tuo brucar molesto,
la pianta ho sollevato
del piede e t’ho pestato.

Crudele è stato il gesto.
Per esser sollevato,
le trofie con il pesto
condite io ho mangiato.

Lo Stato Sociale

Ladro di cuori col bruco
Annunci

Pubblicato da

delegointe

Architetto in modo non continuativo

8 pensieri riguardo “Pestar non duole”

    1. Dove? Se lo lasciavo andare sul basilico lo avrebbe divorato finchè non si sarebbe trasformato in farfalla (peraltro brutta). Se lo lascio andare sul terrazzo, magari torna o va su altre piante. Mangiano molte specie. Ad esempio altre volte ha attaccato la rucola, una Gerbera, i pomodori. Ha fatto la fine che gli spettava, inoltre non viene mai da solo, ma sono almeno in tre o quattro. Parli proprio tu che per gli insetti sei un terminator?

      Mi piace

    1. Se gli avessi dato una possibilità, sarebbe tornato a deporre altre uova. La possibilità l’ho già data mancando da casa due settimane e soprattutto piantando il basilico. É una lotta che non ha altre soluzioni. L’importante è raggiungere l’obiettivo: fare il pesto e senza usare pesticidi. Il caso è chiuso.

      Mi piace

Replica a questo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...